Lo stress (parte seconda) – 10 strategie per arginarlo


Strategie per lo stressNella prima parte dell’articolo abbiamo visto quanto subdolamente uno stato prolungato di stress possa logorare il corpo fino alla malattia. Vediamo, ora, cosa possiamo fare nella quotidianità della nostra vita perché il “contenitore dello stress” non trabocchi, causando appunto malessere e infermità.

Come si misura lo stress

É possibile misurare lo stress nel corpo umano mediante un’analisi di Variabilità della Frequenza Cardiaca (Heart Rate Variability – HRV), che misura quanto le parti del sistema nervoso autonomo sono in equilibrio o meno.

Esso valuta l’aumento e la diminuzione (variabilità) della frequenza cardiaca in relazione agli schemi respiratori. É ritenuto un test molto affidabile (gold standard), influenzabile solo minimamente dall’effetto placebo (<1%).

Lo stato di equilibrio del sistema nervoso autonomo equivale alla salute, alla crescita ed alla guarigione, mentre la mancanza di equilibrio o la presenza di stress nel sistema possono condurre ad un cattivo stato di salute ed alla malattia.

D’altro canto, ricerche condotte dalla Stanford University hanno scoperto che cellule in modalità di crescita e di guarigione (quindi non stressate), risultano inattaccabili dagli stessi disturbi e malattie. É auspicabile, quindi, mantenere il più possibile le cellule in questo stato di assenza di stress.

Ci vorrebbe uno stress ometro

Il vero problema

Il problema reale e contingente della vita occidentale odierna è che la stragrande maggioranza di persone vive in una condizione permanente di “allerta rossa”. Telegiornali, giornali, radio, calcio, sfide, crisi, consigli di “stare attenti a…”, fregature, raggiri, tasse, ecc. Sembra che nel mondo industrializzato moderno non esista più la fiducia!

Come aggravante, si vive sempre più in solitudine emotiva, se non anche fisica, quando l’essere umano è, per sua natura, un “essere sociale”.

A complicare le cose, come detto nella prima parte dell’articolo, ciò che provoca stress ad una persona non risulta necessariamente stressante anche per un’altra. Da ciò ne consegue che ciascuno deve adoperarsi per se stesso, per preservare la propria salute ed il proprio benessere. E questo comporta una buona dose di amore per se stessi.

Cosa possiamo fare

Ecco qui dieci strategie da seguire per limitare la produzione di stati stressogeni. L’elenco è frutto delle mie riflessioni e, perciò, è altamente probabile che esistano altri modi, più specifici per i singoli casi.

  1. Non sovraccaricarsi. Non eccedere con gli impegni, riservarsi sempre dei congrui periodi di riposo e da dedicare al proprio benessere. Può essere necessario imparare a delegare o lasciare che chi ci sta intorno si occupi dei propri compiti. Per quanto riguarda il lavoro, rifletti se i soldi guadagnati valgono quanto la tua salute. Cosa succederebbe se avessi meno bisogni indotti dal sistema? Forse i soldi basterebbero di più e ti potresti concedere più riposo e attività rilassanti…

  2. Fare attività fisica. L’attività fisica aerobica e piacevole è uno dei modi per abbattere lo stress. É uno dei motivi, infatti, del perché fa così bene al nostro corpo. Se non hai tempo di praticarla, rivedi il punto 1. immediatamente precedente. Ovviamente si deve trattare di un’attività che ti piace fare.

  3. Eseguire esercizi di respirazione ritmata. La respirazione ritmata, con alternanza di inspirazione-trattenuta-espirazione induce un rallentamento del ritmo cardiaco ed una regolazione della produzione del cortisolo. Si può effettuare con ritmo 4-4-8, oppure 6-6-12. Prova quello che va bene per te, contando durante un’inspirazione profonda, trattenendo altrettanto ed espirando lentamente fino a contare il doppio.

  4. Meditazione Mindfulness. La meditazione Minfulness rallenta tutto ciò che facciamo durante il giorno per portare consapevolezza al momento presente. Crea calma, tranquillità e un sano distacco. Può rappresentare un valido aiuto per imparare un nuovo modo di porsi di fronte alle sfide della Vita.

    Mark Williams, Danny Penman
    dall’ansia e dallo stress milioni di persone
    Mondadori Edizioni
  5. Emotional Freedom Tecniques (EFT). Si tratta di uno strumento adatto a sciogliere quei blocchi di natura fisica, emozionale, mentale e spirituale che rendono per molte persone la permanenza sulla Terra difficile e pesante ed impediscono di godere di questa straordinaria opportunità di crescita chiamata Vita. In questo articolo trovi spiegato come metterlo in pratica.
    EFT per abbattere lo stress

  6. Medicina Energetica. Il corpo umano ospita un intrico di energie. Al di là dell’apparenza materiale, tale fatto implica che queste energie modellano ciò che sentiamo, che pensiamo ed il modo in cui viviamo, come pure che possiamo dirigerle e riordinarle a beneficio della nostra salute e del nostro benessere. La medicina energetica ci insegna a vivere in modo consapevole ed in stretta collaborazione con il sistema energetico corporeo. In questo articolo  trovi descritti i meridiani energetici e in quest’altro una breve descrizione della medicina energetica.

  7. Healing Code. Si tratta di un efficace strumento di pulizia delle memorie emozionali che agisce tramite la focalizzazione di energia guaritrice in quattro aree della testa, a loro volta connesse con zone specifiche del sistema nervoso e del sistema energetico. In effetti i Codici della Guarigione sono numerosi, ma quello spiegato nel libro di Alexander Loyd è quello definito “universale”. Molto efficace nei confronti dello stress.

    Alexander Loyd, Ben Johnson
    6 minuti
    per guarire lo stress
    Macro Edizioni
  8. Stare nella Natura. Puoi ricordare una volta che sei stato in un bosco? Se non ci sei mai stato devi assolutamente andarci quanto prima! Se hai già fatto l’esperienza, allora ricorderai sicuramente la pace, la quiete, i suoni gentili di ruscelli, uccelli e vento tra gli alberi; la sensazione di libertà del respiro e di purezza. In Natura la pace è la regola; sono poche le occasioni di rumori violenti e di eventi allarmanti. Se ci rifletti, il caos è portato dall’Uomo…

  9. Fare un’attività creativa. Siamo tutti creativi, ciascuno nel suo modo unico ed inimitabile. Esprimere la propria creatività equivale ad ampliare il proprio sé con la propria creazione esclusiva, in qualunque campo essa si esprima. Può essere un oggetto fisico, bidimensionale come un disegno o una pittura, o tridimensionale come una statua o un mobile, oppure etereo come il suono di un canto o di una musica, e in tante altre “forme”. Di sicuro, mentre crei i pensieri si diradano fino a scomparire, il piacere del “fare” sostituisce le preoccupazioni con le endorfine e lo stress allenta la sua morsa.

  10. Più tempo per se stessi. Quest’ultimo punto si riallaccia un po’ al primo scendendo nello specifico. Quanto tempo dedichi a te stesso/a nel quotidiano? Come scritto nell’articolo, la società ci richiede sempre più presenza e prestazioni per i SUOI scopi, ma il TUO scopo dovrebbe essere, innanzitutto, sentirti bene e in salute, non stressato e oberato di impegni. Riservarsi del tempo per mangiare con calma, frequentare i propri amici, godere della compagnia di uno o più animali, fare qualche attività rilassante come quelle che ho appena elencato, è utile e necessario per abbattere lo stress.

Queste che ho elencato sono strategie scaturite da mie considerazioni e sperimentazioni personali e, quindi, non hanno alcuna velleità di verità assoluta, né definitiva. Ciascuno può trovare modi e tempi diversi dai sopra proposti per allentare lo stress, magari prendendone spunto. Buona riflessione!

Abbattere lo stress come l'acqua cancella una scritta sulla sabbia

Articolo di Megliocrudo.it: citazioni del testo possono essere fatte liberamente solo se si indica chiaramente che l’autore è megliocrudo.it e si inserisce un link che rimandi al contenuto originale su questo sito. Non è permessa la copia di interi articoli; per citazione si intende un estratto dal testo che non superi il 40% del medesimo.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.